• La passerella di Luzzana
La passerella di Luzzana

La passerella di Luzzana

"Nel tempo l'arte ha giocato con i sensi dell'uomo per rammentarne la natura transitoria. Immagini realistiche di illusi oni: trompe l'oeil, anamorfosi, ambienti deformati, verità velate dalla bava del diavolo. Vanitas dove la realtà e la vita hanno la consistenza di una bolla di sapone. La passerella di Luzzana rimarca un distacco tra realtà e percezione disegnando una geometria perfetta che cela una struttura scarna ed elementare. Un fantasma platonico. Un volume impenetrabile al quale si accede e dal quale si emerge per magia. Un'opera concepita dall'uomo per generare smarrimento nell'uomo. Una vertigine. Un urlo. Un presagio di morte." (Gualtiero Oberti) Vedi di più